Sicurezza

Valutazione rischio rumore


Il Capo II, Titolo VII del D.Lgs. 81/2008 determina i requisiti minimi per la protezione dei lavoratori contro i rischi per la salute e la sicurezza derivanti dall’esposizione al rumore durante il lavoro e in particolare per l’udito.

Sono definiti i valori limite di esposizione e i valori di azione, in relazione al livello di esposizione giornaliera al rumore e alla pressione acustica di picco.

Una corretta valutazione del rumore passa attraverso l'utilizzo di strumentazione tecnica (fonometro) ma soprattutto si basa sulla corretta comprensione delle esposizioni a fonti rumorose per i lavoratori e delle sorgenti delle stesse.

Il tecnico provvederà al rilievo con fonometro, dopodiché si procederà alla stesura della relazione. Verrà verificato il rispetto del valore limite, tenendo conto dell’attenuazione prodotta dai dispositivi di protezione individuale dell’udito indossati dal lavoratore (cuffie, tappi).

La valutazione andrà aggiornata ogni quattro anni o in caso di modifiche sostanziali delle condizioni di lavoro.

Condividi:

    Richiedi informazioni

    Compila il forma per richiedere più informazioni in merito al corso

2017 © Copyright  -  Asfaleia s.a.s - Informativa sulla privacy - Credits
Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente. Aggiorna ora

×